24-29 Luglio 2022

Corso di esercizi per sacerdoti, religiosi/e e laici

Tema: Il Dio della gioia nel vangelo secondo Luca

Un pregiudizio diffuso ritiene che il cristianesimo non abbia niente a che fare con la gioia di vivere. Una certa spiritualità del passato ha contribuito a questa immagine. F. Nietzsche imputa alla tristezza e all’ “aria poco amabile” dei cristiani l’impossibilità di credere in Dio. Per lui il cristianesimo è la "maledizione della vita". Tuttavia, altro è dire che ci sono cristiani tristi che spesso non hanno l’aria da salvati, altro è dire che il cristianesimo è questo. La rivelazione in Gesù del Dio amore è solo fonte di gioia e motivo di festa.

Guida del corso: il biblista dehoniano Fernando Armellini

Per informazioni e iscrizioni:  031-460484  cell. 339-2709376  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


27-30 Dicembre

Alla fine dell’anno una revisione della vita alla luce della Parola di Dio

Guide: P.Elia Citterio: Come leggere da credenti la precarietà della vita come si è manifestata negli eventi dell’anno che si conclude.

Fernando Armellini: Quale luce dalla sapienza del Qoelet?

Per informazioni e iscrizioni: 031-460484  P.Dario Ganarin 339-2709376  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.